Storage & Backup

Prevedere un piano di backup e recupero dati.

Gli eventi in grado di compromettere la continuità operativa dei sistemi informatici possono essere molteplici e imprevedibili. Possono avere cause direttamente riconducibili alla persona (errori umani) oppure indiretti dovuti a calamità naturali, interruzioni di energia elettrica, guasti e/o sabotaggi.

Non dimentichiamo che negli ultimi periodi vi è un forte incremento degli attacchi informatici con l’obbiettivo di causare la perdita di dati o il blocco operativo aziendale.

Per tutti questi motivi è necessario essere pronti con un piano di backup e recovery che renda minimo il tempo di inattività delle operazioni aziendali.

 

Analisi dei dati da proteggere e gestione dei rischi  (Risk Management)

Prima di proporre una soluzione di backup è necessario valutare presso il cliente quali sono i dati da mettere in protezione, individuare le tipologie di rischio e le varie tipologie di recovery dati sia in locale che in remoto.

 

I potenziali rischi che portano alla perdita dei dati.

  •  Cancellazione accidentale da parte di un utente e/o attacco esterno.
  •  Rottura fisica di uno dei dischi rigidi.
  •  Danneggiamento del sistema operativo a seguito di un aggiornamento software.
  •  Problema elettrico su impianto dovuto a malfunzionamento o da fulminazione.
  •  Furto dei server o apparati di archiviazione.
  •  Incendio e/o allagamento del locale dove sono ubicati i sistemi principali di archiviazione.

Alcune tipologie di protezione dei dati e recupero in ordine di livello di sicurezza.

  •  Sistemi centralizzati di archiviazioni dei dati come File Server e/o NAS con dischi in RAID.
  •  Backup aggiuntivo dei sistemi server e/o NAS.
  •  Backup su NAS o Cloud.
  •  Sistemi Server e/o NAS in Cluster + Backup.
  •  Sistemi Server virtualizzati in Cluster + Backup.
  •  Sistemi Server virtualizzati in Cluster + Replica esterna e Backup
Top